24 gennaio 2010

Lampadari fai da te

Non essendo ancora riuscita a trovare un lampadario che si adattasse al mio arredamento, ma non potendone più di vedere una lampadina penzolare tristemente dal soffitto, mi sono decisa a cercare qualche spunto in Rete per realizzarne uno in casa. Ho trovato molte idee e soprattutto ho avuto conferma di quanto il fai da te sia anche "fai con quello che hai": l'arte del riciclo e dell'arrangiarsi con ciò che si ha in casa. E se il risultato è gradevole, non si può che esserne doppiamente soddisfatti.
Vediamo quindi che cosa sono riuscita a trovare.

La prima proposta - che trovo decisamente originale - è una lampada origami, realizzata con un foglio di acciaio inossidabile:

Per maggiori informazioni: http://www.yankodesign.com/2008/05/23/fold-your-lamp/

Lampada in cartone
(meglio se di recupero): semplicissima da realizzare, economica e decorativa:
http://cosedicasa.noiblogger.com/fai-da-te-una-lampada-ad-esagoni-di-cartone-ricicla-e-risparmia/

Lampadario di fiocchi di polistirolo: davvero originale
http://www.designsponge.com/2008/10/diy-project-packing-peanut-chandelier.html

Candelabro realizzato con vasetti di vetro riciclati (esteticamente non sarà il massimo, ma nelle serate estive, riempito di candele alla citronella, può diventare il nostro miglior amico):
http://styleblog.girlpower.it/arte-e-design/il-candelabro-di-vasetti-di-vetro-riciclati/
La video-spiegazione:


Avete delle vecchie gabbiette per uccelli a cui vorreste ridare nuova vita? Questo link fa al caso vostro:
http://www.petitecapucine.com/2008/11/do-it-yourself-chandelier-idea.html

Avete la casa piena di bottiglie vuote? Forse potreste riutilizzarle:

Qui le istruzioni: http://www.instructables.com/id/LED-chandelier-1/#step1

Vi avanzano una tonnellata di cannucce post-party? Non buttatele:


Decisamente primaverile l'evoluzione di un lampadario Ikea, che può essere modificato a piacimento sostituendo gli uccellini con altri oggetti, ad esempio origami colorati(clicca sull'immagine per andare alle istruzioni - in inglese):


Lampadario realizzato con delle penne biro:

























Un materiale che non avrei mai pensato si potesse usare sono le grucce. E invece...


 Il Niagara chandelier (qui sotto) è tanto bello quanto costoso. E quando dico costoso intendo che ha un prezzo che noi comuni mortali non possiamo neppure immaginare. Ad esempio, quanto pensate costi? Indizio: è costoso. Che cosa dite? 10mila euro? 25mila euro? Eviti di cambiare l'auto e ti prendi il lampadario. No, mi spiace... Ignoro se quello che ho postato sia la versione da 1,10 o 2 metri; nel primo caso il prezzo si aggira sui 49.500,00 , nel secondo sui 99.000,00 € (quei mille euro che impediscono di raggiungere i 100mila euro cambiano tutto, lo sento già più abbordabile). Per vedere altre foto di questi splendidi lampadari (e farsi anche un po' del male coi prezzi): http://www.lladro.com/































Vistp che noi comuni mortali non potremo mai permetterci lampadari simili, perché non farsene uno ad hoc? Certo, non varrà cento mila euro e non sarà così bello, ma vuoi mettere la soddisfazione di averlo fatto con le tue manine? Per chi volesse cimentarsi (e per favore poi mi mandi le foto!) ecco un utilissimo progetto di lampadario con farfalle di carta:
http://mariashandmadecards.blogspot.com/2011/05/project-for-babies-room-butterfly.html

Ed ecco un'altra variante:


Non sarà in Niagara chandelier ma amo gli origami e questo dovevo segnalarlo. E poi il colore fa allegria e le ombre sul muro conciliano il sonno (anziché contare le pecore mentre il consorte legge si possono contare quelle...)


E sempre rimanendo sulla carta, ecco un'altra realizzazione:

Le istruzioni a questo link: http://www.designsponge.com/2011/03/weekly-wrap-up-paper-scrap-light.html


Ed ecco il "Sogno di una notte di mezza estate"

Qui trovate le istruzioni: http://www.craftster.org/forum/index.php?topic=244402.0

Restando in tema volatili, ecco un lampadario ottenuto da un materiale di recupero: un vecchia gabbietta degli uccellini:
Le istruzioni qui: http://shopruche.blogspot.it/2011/07/project-diy-birdcage-chandelier.html

A chi non avanzano delle provette? Ok, forse quelle di vetro non sono così comuni (a meno di non avere accesso a un laboratorio, anche scolastico), ma a tutti sarà capitato di trovarsi per casa delle fialette con tappo per recisi. Il lampadario non verrà come quello della foto, ma poco ci manca...
Altre immagini qui: http://blog.atcasa.corriere.it/community-garden/2012/02/02/test-tube-chandelier-illuminare-con-i-fiori-e-non-solo/

Sarà che tutti li abbiamo mangiati e adorati da bambini, sarà che sono trasparenti e colorati, ma gli orsetti gommosi sono diventati materia prima per molte creazioni in fatto di illuminazione. In alcuni casi non vengono usate le caramelle, ma delle riproduzioni in acrilico (decisamente meno biodegradabili). Alcuni esempi (cliccando sull'immagine si apre il sito da cui sono tratti):








Molto simile al lampadario precedente ma decisamente meno "deperibile" e commestibile c'è questo:
Ecco le istruzioni: http://dollarstorecrafts.com/2010/05/make-a-beaded-chandelier/

Preferite i lampadari a "bolla"? Ecco due esempi che si possono realizzare a mano:

Se vi interessa il primo a sinistra, qui trovate le istruzioni: femtalks.com.
Il secondo, a destra, lo trovate ben spiegato (in inglese) qui: http://froufroufashionista.blogspot.com

Altro progetto, questa volta con vecchi centrini:
Ecco come farla:

 Altre istruzioni qui: http://dosfamily.com/2011/01/lace-lamp/


Ecco le istruzioni: http://poppytalk.blogspot.it/2011/06/diy-wire-waste-basket-turned-pendant.html

Questo è uno di quelli che preferisco: divertente e originale, lascia spazio ai ricordi o ai messaggi degli ospiti, dal momento che è pronto ad accoglierli tutti (cliccando sul link si va alle istruzioni - in inglese):


Proseguiamo con i materiali più semplici ed economici.
Bellissimo lampadario da realizzare in compensato:
Le istruzioni sul sito: http://www.etsy.com/blog/en/2012/how-tuesday-cardboard-chandelier/

In carta oleosa:
Qui le istruzioni: http://www.lisaroy.ca/2012/03/my-diy-capiz-chandelier.html

Parlando di materiali economici, come non citare questo:
Per me che ho una vera e propria dipendenza dai muffin al cioccolato sarebbe un modo per salivare da sera a mattina... Progetto comunque molto originale! Ecco le istruzioni: http://www.designsponge.com/2012/03/diy-project-sculptural-paper-orb-lights.html

Passiamo ora a questo, decisamente coreografico nonostante la "materia prima":
Sul sito di Michelle Brand, Environmental design, da ogni bottiglia di plastica esce un fiore che unito ad altri si trasforma in uno spettacolare lampadario.

Da non perdere:
http://www.michellebrand.co.uk/

Sempre in materiale di recupero (questa volta con la linguetta delle lattine):


Pochissimi materiali e costo davvero ridotto per questo progetto, che richiede corda, colla vinilica, un vecchio portalampada e davvero poco altro. L'effetto però è degno di nota:



Per concludere, una rassegna di lampadari artigianali realizzati con i materiali più disparati - dagli imballaggi per le uova, ai soldatini; dalle tazzine agli ombrellini decorativi da cocktail - e dai risultati altalenanti:
http://www.jobumrae.com/category/Product%20trend

Anche se non è proprio realizzabile in casa, ho voluto inserire anche il video che spiega come viene fatta una lanterna marocchina. Con traforo, manualità e piombo fuso si ottengono risultati incredibili:

5 commenti:

silvana ha detto...

ciao!innanzitutto ti faccio i complimenti e ti ringrazio moltissimo per le idee!ho deciso di realizzare il lampadario con le farfalle di carta.Sai darmi qualche dritta sul procedimento?grazie mille

Anonimo ha detto...

Ciao!! Mi piace moltissimo il lampadario con le farfalle!! potresti spiegarmi il procedimento? Grazie mille!!

Lavitaètuttaunclick ha detto...

Ciao Silvana, grazie per il tuo commento. Ho scoperto che alcuni link dell'articolo non erano più funzionanti: tra questi anche il tutorial del lampadario di farfalle di carta ispirato al Niagra chandelier (quello che hai visto nella foto).
Il post con la spiegazione dettagliata e le immagini purtroppo sono state rimosse, ma posso spiegarti brevemente come era stato realizzato.
Alcuni spunti utili li puoi trovare qui: http://mariashandmadecards.blogspot.com/2011/05/project-for-babies-room-butterfly.html
e qui http://littlefarmfamily.blogspot.com/2011/06/butterfly-chandelier-diy.html
Non spiegano come aggiungere la luce, ma come puoi vedere in questa foto, per farlo basta legare l'anello di metallo al cavo della lampadina: http://www.oneinchpunch.net/wordpress/wp-content/uploads/2007/12/takayuki-senzaki03.jpg
Le farfalle possono essere ritagliate a mano oppure realizzate con delle fustelle. Es. queste: http://impronte.ch/prodcat_detail.php?sez=PRODOTTI&prod_id=4454 (ma si trovano facilmente nei reparti fai da te un minimo attrezzati).
Puoi anche acquistare fustelle con farfalle di varie forme e dimensioni per combinarle tra loro.
Per appenderle puoi usare del normale filo oppure del metallo molto sottile e flessibile (in questo caso rifletterebbe meglio la luce e sarebbe più luminoso).
Un'ultima indicazione: se ti piaceva molto l'effetto del lampadario nella foto (il niagra ha i pendenti in ceramica) puoi anche valutare di realizzare le farfalle in fimo(ho dedicato all'argomento questo post: http://lavitaetuttaunclick.blogspot.com/2011/08/portacollane-fai-da-te.html). In quel caso ti basterebbe stendere la pasta e creare le farfalle con degli stampini (o a mano). Per appenderle puoi usare sempre il filo metallico.
Spero che queste indicazioni ti possano tornare utili :)

Anonimo ha detto...

Noi abbiamo realizzato un lampadario con le bottiglie di plastica ed una lampada di cartone molto belli. se volete vederli sono a questo link:
www.cliccatutto.it

Shaun Marsh ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.